Cartagena

03/09/2018
Colombia

Cartagena è una delle città principali della Colombia, e si trova situata sulla costa nord del paese. Capitale del dipartimento di Bolívar, Cartagena è la sesta città colombiana per popolazione e la terza per superficie dopo Bogotà e Medejin.

Cartagena è ancora oggi un porto di grandissima importanza in Colombia, sia di tipo commerciale che turistico. Da qui infatti partono anche diverse imbarcazioni che permettono di visitare le piccole isole caraibiche minori ed anche raggiungere altri paesi dell’America Latina.

La sua architettura rispecchia in larga parte il modello coloniale con case tipicamente spagnole. Principale destinazione turistica della Colombia nella regione caraibica è sicuramente una città molto particolare, soprattutto grazie alla sua posizione strategica all’interno di un incantevole baia con tanto lagune, piccole isole ed una ricca storia.

Cartagena è stata anche un importante porto commerciale e corsaro durante il periodo della dominazione spagnola. La città è stata fondata nel 1533 da Pedro de Heredia che la battezzò con il nome di una cittadina della regione della Murcia. Anticamente la zona era abitata dalla popolazione dei Calamarì, una popolazione feroce in cui uomini e donne partecipano ai combattimenti.

Alcuni anni dopo essere stata fondata la città è stata fornita di alte mura per proteggerla dalle incursioni dei pirati, anche se venne comunque attaccata diverse volte: nel 1551 dal pirata francese Roberto Baal, nel 1559 da Francis Drake, nel 1568 dal pirata inglese John Hawkins e nel 1697 da dei filibustieri francesi.

A seguito di questi numerosi attacchi la città nel XVII secolo è stata munita di numerose strutture difensive personalizzate che ne hanno fatto un porto sicuro per anni. Cartagena nei secoli un attivissimo porto dedito al commercio degli schiavi, thè e merci di vario genere. Era infatti, l’unica città insieme a Veracruz ad essere autorizzata al commercio con i neri. Qui operavano gli agenti della compagnia portoghese Cacheu che distribuivano carichi umani da Cartagena in tutta l’America del Sud.

Nel 1811 la città dichiarò la sua indipendenza dalle politiche coloniali, ma è solo nel 1821 con l’insurrezione di Simon Bolivar che ottiene il definitivo allontanamento della classe politica spagnola. Uno degli eventi più sentiti in Colombia, oltre al Giorno dell’indipendenza è sicuramente il periodo della Pasqua dato che il paese è rimasto profondamente cattolico. Durante questo periodo molte sono le processioni e le giornate di preghiera durante le quali gli abitanti si riuniscono

Stiamo organizzando un Tour Colombia classica il fascino coloniale e la civiltà precolombiana. Per avere magiori informazioni e prenotare clicca qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *